Calcio, il Cianciana 2000 vende il titolo al Ribera
Calcio, il Cianciana 2000 vende il titolo al Ribera

La società biancoverde dice basta e cede il titolo al Ribera

Cianciana 2000 - Capaci - Finale Play-off 2005/2006

Era nell’aria da tempo, adesso è ufficiale: il Cianciana 2000 chiude i battenti. La società dilettantistica di calcio, guidata dal presidente Nello Paturzo, ha venduto il titolo di Promozione al Ribera, che a sua volta aveva venduto il suo di Serie D all’Acireale.

La società biancoverde, fondata nel 2000, ha così deciso di porre fine all’esperienza in un torneo che sicuramente andava oltre le possibilità finanziarie del territorio ciancianese.

Si chiude così, dopo 13 anni, la storia del Cianciana 2000 che ha regalato parecchie emozioni ai tifosi ciancianesi e che verrà ricordata per il ciclo vincente di Paolo Scalia, allenatore riberese che portò la squadra biancoverde dalla Seconda Categoria alla Promozione con due promozioni consecutive.

Ci ricorderemo il campionato di Seconda Categoria, stagione 2004/2005, vinto all’ultima giornata ai danni dei “cugini” dell’Alessandria Della Rocca. Ci ricorderemo di quella zampata al 96′ di Ezio Cavalca a Favara nella semifinale playoffs 2005/2006, contro il Campobello di Licata, che ci regalò la finale di Corleone, contro il Capaci, vinta con gol di Guddemi e D’Anna, che ci portarono in Promozione. Non dimenticheremo neanche l’amarezza per quell’errore logistico che nella stagione 2006/2007 ci negò la finale playoff (ottenuta sul campo contro il Valderice a Casteldaccia) e la possibilità di sbarcare in Eccellenza.

Per tutto questo, e per l’impegno e la passione che ha profuso per questa squadra, va ringraziato il presidente Paturzo che assieme ai suoi collaboratori ha ridato lustro al calcio ciancianese dopo anni di buio.

Quale sara il futuro del calcio a Cianciana al momento non si sa. Si ripartirà (forse) dalla Terza Categoria, probabilmente con una nuova società.

One thought on “Calcio, il Cianciana 2000 vende il titolo al Ribera

  1. ripartite dalla terza categoria con calciatori locali e soprattutto fatelo per divertimento senza il convincimento di dover vincere per forza. il calcio è sport, aggregazione, divertimento.. e a cianciana, dove gli svaghi sono pochissimi, il calcio non deve mancare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.