Cianciana accoglie il neo sacerdote Andrea Carubia: prima messa alla Chiesa Madre
Cianciana accoglie il neo sacerdote Andrea Carubia: prima messa alla Chiesa Madre

Don Andrea Carubia

18-10-2014 – Grande accoglienza della città di Cianciana per don Andrea Carubia, ordinato sacerdote la settimana scorsa a Forlì. Don Andrea, accompagnato dai familiari, dai parroci di Cianciana e dei paesi vicini, nonché dal sindaco Santo Alfano, ha raggiunto la gremita Chiesa Madre dove ha celebrato la sua prima messa.

Una cerimonia di oltre due ore, molto commovente, durante il quale il giovane sacerdote ha ricordato di essere molto legato alla sua Cianciana, nonostante abbia studiato diversi anni fuori sede. Ha sottolineato il momento della chiamata del Signore e ha ringraziato quanti lo hanno incoraggiato.

Il sindaco Alfano ha sottolineato che Cianciana continua a dare ancora tanti giovani sacerdoti alla chiesa. Scambio di doni tra le comunità religiose di Cianciana e di Forlì, guidata da don Pietro. Festa finale in piazza e scambio di auguri e di doni da parte di tutta la cittadinanza.

Don Andrea Carubia

Nato il 30 aprile 1978, dopo aver conseguito il diploma da geometra nel 1999, Andrea ha scelto di trasferirsi a Forlì per frequentare la facoltà di scienze internazionali e diplomatiche.

“Abitavo ai Cappuccini – racconta Andrea – lì ho conosciuto don Lucio Vignoli e mi sono inserito nella comunità parrocchiale, in particolare come capo scout. Per me, cresciuto in una famiglia religiosa e nella mia parrocchia in Sicilia era naturale fare riferimento alla comunità cristiana. Ho avuto una ottima accoglienza e ho cercato di collaborare dove c’era bisogno”.

Così frequenta l’Università, fa il servizio civile alla Caritas dove poi inizia anche a lavorare: “Mi sono affezionato al Centro Buon Pastore soprattutto quando ho capito che quello poteva essere il luogo adatto per fare discernimento sulla mia vocazione. Fino a quel momento infatti pensavo per il mio futuro al matrimonio, ho avuto anche la fidanzata, ma poi ha iniziato a farsi strada un altro pensiero. Già da adolescente, per la verità, avevo avuto questa idea che poi avevo messo in un angolo. La nostra casa era frequentata da tanti preti amici e mi pareva normale pensare a questa strada per la mia vita: ma era più una suggestione adolescenziale, non ne ero convinto, ma il pensiero ogni tanto ritornava soprattutto quando pensavo seriamente a cosa fare della mia vita”.

Così il Centro di spiritualità Buon Pastore diventa la nuova casa di Andrea e lì rivela per la prima volta la sua intenzione di farsi prete: “Consigliato da don Pietro Fabbri ho scelto l’allora vescovo, mons. Vincenzo Zarri, come mio padre spirituale e ho iniziato un percorso di verifica profondo cominciando a fare delle scelte importanti e nel settembre 2006 sono entrato in seminario a Bologna”.

Fonte: Ripost.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.