Cianciana, inaugurato centro d’interpretazione del patrimonio culturale nell’ex Convento dei Frati minori
Cianciana, inaugurato centro d’interpretazione del patrimonio culturale nell’ex Convento dei Frati minori

Inaugurazione Centro Interpretazione Patrimonio Culturale

Inaugurato nella mattinata di lunedì 28 dicembre 2015, a Cianciana, presso lo storico ex Convento dei Frati minori riformati, un Centro d’interpretazione del patrimonio culturale, artigianale, immateriale e paesaggistico. L’immobile ospiterà al suo interno un polo museale che esibirà reperti archeologici e minerari riportati alla luce non solo a Cianciana, ma in tutta l’area sicana e un info point dotato di computer e una connessione internet utilizzabili dalla cittadinanza e da tutti i turisti residenti e di passaggio. Sarà un centro di accoglienza turistica e culturale all’interno del quale allestire mostre permanenti ed itineranti, e uno spazio dedicato al patrimonio artigianale siciliano e tunisino.

L’adeguamento e la riqualificazione dell’ex convento e del suo chiostro sono stati finanziati dal Gal Sicani nell’ambito dell’attuazione del PSL Sicani, nella misura relativa all’incentivazione di attività turistiche. Lo spazio dedicato all’Interpretazione del Patrimonio Culturale e Artigianale si inserisce invece nell’ambito del programma di cooperazione trasfrontaliera “Les Voyages de la Connaissance”. Si tratta di un progetto ampio sviluppato dal Gal Sicani in collaborazione con partner italiani e tunisini per mettere in comunicazione i paesi dell’area mediterranea. Un progetto che si propone di costituire itinerari turistici a vocazione culturale ed antropologica, finalizzati alla valorizzazione delle zone interne della Sicilia e della Tunisia, ricche di emergenze archeologiche, architettoniche ed etnoantropologiche di rilevante interesse, ma poco conosciute sia dai principali operatori turistici che, purtroppo, dalla popolazione residente, ma anche di valorizzare adeguatamente le risorse delle identità territoriali; altri obiettivi sono l’aumento della competitività e della commercializzazione dei prodotti artigianali mediante l’integrazione nel settore del turismo e la creazione di una rete di cooperazione tunisino-siciliano per consolidare il dialogo e la scelta di strategie di sviluppo comuni.

Presenti alla manifestazione inaugurale dei nuovi spazi del Convento dei Frati minori, oltre ai numerosi residenti, anche il Sindaco di Cianciana Santo Alfano, che ha evidenziato come l’attuale amministrazione sia riuscita a portare a termine la realizzazione di un progetto importante, iniziato dalla precedente e che ha avuto continuità grazie ad un lavoro di sinergia e cooperazione nell’ottica di offrire maggiori servizi alla collettività; il Presidente del Gal Sicani Salvatore Sanzeri, soddisfatto per il nuovo tassello che si aggiunge ai risultati ottenuti dal Gal nel corso della programmazione comunitaria 2007-2013 e attraverso la partecipazione ai progetti di cooperazione interterritoriale e transnazionale e con l’adesione a bandi a regia regionale; e il Direttore dell’ufficio di piano Angelo Palamenghi, responsabile locale del progetto di cooperazione “Les Voyages de la Connaissance”, che ha spiegato come il comune di Cianciana abbia lavorato bene sfruttando tutte le opportunità proposte dal Gruppo di Azione Locale, abbracciando la strategia condivisa di sviluppo dell’intera area dei Sicani.

Articolo di Epifania Lo Presti per Magaze.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.