ERACLEA MINOA
Distanza: 31 km
Uscendo da Cianciana percorrere la SS. 118, attraversare Cattolica Eraclea e proseguire in direzione dell’area archeologica di Eraclea Minoa.
Cosa vedere: Eraclea Minoa sorgeva alla foce del fiume Halycos, l’odierno Platani, in territorio sicano, nel VI secolo a.C. divenne colonia greca. La città sarà a lungo contesa da Greci e Cartaginesi. Tra i numerosi resti archeologici presenti nel sito segnaliamo il bel teatro greco databile alla seconda metà del IV secolo a.C.

SANT’ANGELO MUXARO
Distanza: 32 km
Giunti in prossimità di Alessandria Della Rocca, prendere il bivio per San Biagio Platani. Attraversare San Biagio Platani e continuare sulla SP 19 fino a giungere a Sant’Angelo Muxaro.
Cosa vedere: Antico centro sicano, secondo alcuni studiosi è da identificare con Camico, sede del regno del leggendario Kòkalos. Sant’Angelo Muxaro conserva nel suo territorio importanti testimonianze preistoriche come le tombe a tholos scavate nella roccia.

SCIACCA
Distanza: 45 km
Usciti da Cianciana percorrere la SP 32, attraversare Ribera e proseguire in direzione di Sciacca.
Cosa vedere: Splendida località balneare, oltre che per il suo limpido mare e l’antico carnevale, Sciacca è nota per le terme e le eleganti ceramiche artigianali.

VALLE DEI TEMPLI DI AGRIGENTO
Distanza: 45 km
Usciti da Cianciana percorrere la SS 118, attraversare Raffadali e proseguire per Agrigento direzione Valle dei Templi.
Cosa vedere: Colonia fondata nel VI secolo a.C. da Gela, Akragas divenne ben presto una ricca e potente città, come dimostrano gli splendidi templi dorici costruiti a partire dalla fine del VI secolo a.C., e i numerosi reperti conservati all’interno del Museo Archeologico Regionale di Agrigento. Il centro storico e la Cattedrale sono due tappe che non possono essere trascurate da coloro che vogliono conoscere i luoghi più belli della città.