Il Cianciana 2000 crolla sotto i colpi del Ribera

cianciana-ribera 07-08Una pessima prestazione della squadra ciancianese delude i numerosissimi tifosi bianco-verde presenti sulle tribune per assistere al derby con il Ribera 1954, capolista del girone D della Promozione. Una partita molto attesa da entrambe le squadre e meglio preparata dai riberesi.

Il Cianciana scende in campo con Mulè in porta, Bahou, Proietto, Canzoneri e Ceroni in difesa, Caruana, Manazza, D’Anna e Abbene a centrocampo, Li Castri e Guida in attacco. Il Ribera parte fortissimo e dopo appena tre minuti si rende pericoloso sugli sviluppi di un corner. Il Cianciana non riesce a giocare a causa dell’asfissiante pressing dei riberesi e al 19′ Mulè compie un miracolo che mantiene il punteggio sullo 0-0, dopo che Proietto era andato a vuoto favorendo l’inserimento in area di un avversario che si era ritrovato da solo davanti al portiere. Le uniche opportunità di rendersi pericolosi per gli uomini di D’Anna sono i calci piazzati. Al 22′ il portiere del Ribera respinge bene proprio una punizione a rientrare di Abbene. Al 32′ brutta tegola per il Cianciana che perde Ceroni per infortunio, al suo posto entra Bavuso che si sistema sulla fascia sinistra con Caruana che va a fare il terzino. Proprio da quel lato il Ribera spinge di più e al 40′ riesce a procurarsi un calcio di punizione da posizione defilata e dal conseguente cross Ciancimino batte di testa Mulè e porta in vantaggio il Ribera. Nella ripresa Caruana torna a centrocampo mentre Manazza prende il posto di terzino sinistro. Sul piano del gioco cambia poco rispetto al primo tempo. Abbene va ancora vicino al gol con altre due punizioni ma proprio quando il Cianciana sembra potersi svegliare ci pensa l’arbitro a chiudere la partita concedendo al 75′ un calcio di rigore inesistente al Ribera trasformato da Marino che spiazza Mulè. Dopo il 2-0 il Cianciana comincia a giocare senza paura e arriva con più frequenza nell’area riberese. L’arbitro nega un calcio di rigore al Cianciana quando un difensore del Ribera ferma il pallone con la mano un cross diretto al centro dell’area scatenando le proteste del pubblico. Qualche minuto dopo grande occasione sui piedi di Caruana che da dentro l’area calcia debolmente sul portiere. All’87′ Abbene trova finalmente il gol su punizione dal limite dell’area alimentando qualche piccola speranza di rimonta ma il tempo a disposizione è poco e dopo 4 minuti di recupero il direttore di gara pone fine alle ostilità. Il Cianciana, con una prestazione deludente, perde il derby col Ribera che si è dimostrato superiore dal punto di vista atletico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.