Cianciana

Un caso che sta richiamando l’attenzione di testate di mezzo mondo. Un piccolo comune dell’entroterra tornato alla vita grazie agli stranieri: Cianciana, 3500 anime a 450 metri di altezza dal mare, in provincia di Agrigento. Un comune che sembrava destinato a scomparire poco a poco dopo la chiusura delle miniere (quando gli abitanti erano oltre 10 mila) e che invece è tornato a crescere. Le case vuote sono state comprate da inglesi, danesi, francesi, polacchi, americani, russi. Ma anche svedesi, finlandesi, e norvegesi. Ed oggi gli stranieri rappresentano il 10 per cento della popolazione. Un melting pot di popoli che paga tarsu, acqua, tasi, senza batter ciglio.

Ma a cosa si deve questo exploit? «Ad attirare sono i ritmi della vita ma anche i prezzi – dice il sindaco Santo Alfano – Con 20-30 mila euro e altri 10 mila di ristrutturazione si trovano belle case dell’800. E poi – aggiunge – Cianciana è una piccola Svizzera: la differenziata ha raggiunto il 68 per cento. Facciamo la raccolta porta a porta ogni giorno. Le strade sono pulite e senza buche e l’acqua non manca mai. Abbiamo la pista per l’elisoccorso e l’ambulanza del 118 per le emergenze con medico a bordo».

Nell’Italia dei borghi “acquistati” da multinazionali del turismo (l’ultimo quello di Castelfalfi, frazione di Montaione in provincia di Firenze), Cianciana rappresenta un’anomalia. I primi stranieri sono arrivati nel 2002. E il fenomeno è cresciuto, senza clamore, dal 2005 attraverso una società immobiliare locale. Il resto ha fatto il passa parola e il sito Internet dell’azienda. Il risultato? Le case vuote sono tornate a riempirsi e sono nate nuove attività: altre agenzie immobiliari locali (che provano a doppiare il risultato anche in altri comuni vicini) e nuove imprese di ciancianesi, straniere o “frutto” di scommesse comuni, come nel caso dell’associazione di Passareddu Artister Residence: laboratorio artistico che sorge a due passi dalle ex miniere voluto da artisti locali e inglesi. Nelle foto le storie e i volti di Cianciana.

> GUARDA TUTTE LE FOTO

Articolo di Gioia Sgarlata per La Repubblica

One Comment

  • ciancianalive

    cianciana a due facie è bellissima ma per chi viene il mese di agosto per 15 giorni tra estate ciancianese notti bianche e notti insonne vedere spuntare il sole in piazza, mare montagna e aria fina.. poi per il resto dell’anno ricordiamo che combattiamo per la sopravvivenza tra mille peripezie tra disoccupazione tasse e desolazione .. non avere una via di svago per giovani, anziani, adulti .. non è tanto bello .. per chi ci vive tutto l’anno ..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.