Insieme per la difesa della nostra acqua

acquaFissato per giorno 20 Febbraio 2009 alle ore 19,00 un consiglio comunale aperto alla partecipazione di cittadini, associazioni, sindacati e quant’altro per lanciare una serie di iniziative contro l’affidamento del servizio idrico a privati e una petizione popolare per cambiare la legge sugli Ato Idrici. Così hanno deciso i sindaci e i consigli comunali della Provincia, che hanno scelto di fare ciò tutti nello stesso giorno.

Il Consiglio Comunale ha più volte deliberato all’unanimità (deliberazioni nn. 30 del 16/11/2006 e 52 del 22/12/2008) contro la privatizzazione del servizio idrico e di sostenere, altresì, tutte le iniziative che il Sindaco intendesse intraprendere per mantenere la proprietà e la gestione degli impianti in capo al Comune.In questi ultimi anni l’Amministrazione Comunale ha intrapreso, assieme ad altri sindaci della Provincia, una battaglia legittima e democratica in difesa dell’ “Acqua Pubblica”.  Abbiamo votato all’Assemblea dell’Ato Idrico contro l’affidamento alla Girgenti Acque, partecipato a tutte le manifestazioni indette per la difesa dell’Acqua come bene pubblico e in quanto tale non commerciabile. Abbiamo presentato ricorso al TAR, attualmente il giudizio pende innanzi al CGA.Sappiamo per certo che la privatizzazione del servizio idrico con la conseguente gestione di Girgenti Acque sarà per noi un danno rilevante non solo dal punto di vista dell’efficienza del servizio (fino ad ora siamo vissuti in un’isola felice), ma soprattutto da quello dei costi che aumenteranno enormemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.