La “Settimana Santa” di Cianciana a Lampedusa il 15 settembre
La “Settimana Santa” di Cianciana a Lampedusa il 15 settembre

La Via Crucis vivente di Cianciana sbarca a Lampedusa grazie all’associazione “Settimana Santa” che porterà sull’isola delle Pelagie oltre cento tra attori, tecnici e collaboratori, per mettere in scena, la sera del 15 settembre, in via Roma, la drammatizzazione della Passione di Cristo, con la Crocifissione finale in piazza Garibaldi.

La presenza dell’associazione ciancianese a Lampedusa è stata fortemente voluta dal parroco don Carmelo La Magra, dal vicario parrocchiale Gianluca Arcuri e dal neosindaco Salvatore Martello. La partenza della folta delegazione è prevista da Porto Empedocle, in nave, il prossimo 13 settembre. Un camion trasporterà costumi, attrezzature, scene per la rappresentazione e perfino le tre croci di legno.

La settimana santa, con la regia del professor Mario Cammarata, verrà rappresentata in occasione del 50° anniversario dei festeggiamenti della Madonna di Porto Salvo, protettrice dei pescatori. Tutta la comitiva sarà ospitata dalla parrocchia che ha organizzato l’evento, in collaborazione con l’amministrazione comunale lampedusana.

Il commento del presidente dell’associazione Gerlando D’Angelo: «Siamo molto soddisfatti e onorati dell’invito ricevuto dalla parrocchia di Lampedusa. La nostra associazione “Settimana Santa”, nata nel 1994, ha già effettuato, nell’ultimo anno, rappresentazioni sacre davanti la cattedrale di Agrigento e, lo scorso 7 aprile, a Gela, nonchè in passato a Caltabellotta e a Rive-de-Gier in Francia. Lo scopo della rappresentazione è quello di salvaguardare e promuovere la secolare tradizione. Un ringraziamento va agli attori e ai tecnici che sono impegnati per diversi mesi l’anno nelle prove e nelle rappresentazioni».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.