Passareddu Artist Residence: l’artista Alfonso Leto inaugura “Mostra da campo”
Passareddu Artist Residence: l’artista Alfonso Leto inaugura “Mostra da campo”

Passareddu

Forse quello dei Monti Sicani è un territorio che stimola la creatività, forse è l’habitat naturale per artisti di ogni genere. A confermare queste ipotesi potrebbe essere non solo l’antica e inarrestabile effervescenza artistica, ma anche il fatto di vedere addirittura artisti stranieri trasferirsi nell’entroterra siciliano per sperimentare e lasciarsi ispirare durante la propria riflessione creativa dagli splendidi paesaggi di montagna non troppo distanti dal mare.

Dalla scorsa estate artisti, artigiani, cineasti, poeti, cantanti, scrittori e le menti creative più svariate hanno raggiunto Cianciana per dar vita a una realtà pionieristica insolita: un gruppo di giovani artisti ha inaugurato Passareddu, una multi residenza culturale per artisti, un luogo d’incontro tra creativi che si riuniscono per produrre e mostrare il loro lavoro. Ideatori di questo progetto innovativo sono artisti inglesi e siciliani che vogliono fare di Cianciana un luogo dove l’arte e la natura si incontrano armoniosamente.

Spulciando il sito internet di Passareddu le parole d’ordine del gruppo di artisti sono “share and collaboration”, ovvero condivisione e collaborazione ed è forse questo il motivo per cui è nata prestissimo un’intesa con l’artista di Santo Stefano Quisquina Alfonso Leto, tra i più noti, eclettici ed estroversi della sua generazione.

L’incontro tra Alfonso Leto e il gruppo di Passareddu è avvenuto la scorsa estate, in occasione di una delle esposizioni organizzate dal collettivo di artisti, si è così passati ad una collaborazione quasi immediata.

L’11 ottobre, in occasione della 10° edizione della Giornata del Contemporaneo, promossa da AMACI (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani), gli spazi di Passareddu accoglieranno una mostra di Alfonso Leto, che presenterà “Mostra da campo”: una selezione di opere in cui l’elemento floreale è protagonista di “invenzioni” giocate nella sua inconfondibile e fascinosa cifra pittorica, con un sottile pensiero alla musica di Frank Zappa che si intuisce già dal titolo di un’opera inedita: “The flowers of invention”. A completare la mostra saranno alcuni video sull’artista: “Arte in volo” regia di Salvo Cuccia (l’esperienza di Alfonso Leto con Nobuyko Yoshizumi nella costruzione dell’aquilone “Barocco siciliano” per la collezione di ‘Art Kite Foundation” Osaka. Video prodotto da Goethe Institut di Palermo, 2004); “Alfonso Leto” regia di Cinzia Conte per TiQù, Palermo 2009; “Noli me pingere”, regia di Dario Lo Vullo e Giampaolo Puleo, 2013.

La mostra verrà inaugurata l’11 ottobre e rimarrà aperta ogni giorno, dalle ore 18.00 alle ore 23.00, fino al 18 ottobre. In occasione della Giornata del Contemporaneo, inoltre, gli spazi dedicati all’arte rimarranno aperti per incentivare la cultura e le realtà che la promuovono.

In quel “passaggio stretto” che è Passareddu (è questo il significato del nome), un tempo luogo di transito dei minatori delle zolfare, in quell’originalissima galleria da campo” in evoluzione, immersa nella natura per un progetto di incontro vitale tra creatività, territorio e le sue proiezioni internazionali, si faranno spazio in dei container trasformati in presidi dell’arte e del design diverse opere di Alfonso Leto.

Gli artisti di Passareddu: L’ideatore di questo progetto è Scott, è nato a Manchester ma da 7 anni vive a Cianciana dove lavora come home designer, costruttore e restauratore di abitazioni. Ama dipingere, scolpire e inventare nuove soluzioni partendo dal concetto di up-cycling. A Scott si è unita Olivia, anche lei nata a Manchester, ma si è subito fatta rapire dalla Sicilia innamorandosi immediatamente di Cianciana, dove attualmente vive con il marito: appassionata di fotografia, oltre che di arte e cucina siciliane, ha deciso di creare un sito web dedicato a ogni tipo di informazione per qualsiasi viaggiatore interessato a visitare la Sicilia. C’è anche Fabrizio, lui però è originario di Cianciana e lavora in diverse aree d’Italia come videomaker freelance. È l’autore del video di Passareddu Artist Residency e attualmente sta lavorando a un documentario su Passareddu. Hilary è invece originaria di San Francisco, in California, ma anche lei vive a Cianciana da 8 anni. È un’artista a tutto tondo, appassionata in particolare di pittura: è un’amante del vino e della buona cucina e ritiene che l’arte, al pari del cibo, sia per l’essere umano una necessità vitale. David arriva da Brighton, ha viaggiato insieme a Hilary in molte parti del mondo prima di decidere di fermarsi a Cianciana. È un esperto artigiano del legno, attività che ha svolto per molti anni anche in Francia. L’altro siciliano del gruppo è Antonio, artista che ha raggiunto originali esiti artistici in una personale ricerca estetica definibile come “Dualità tra Perfezione dell’Immagine e Trasfigurazione intima dell’Essere”, anche lui vive e opera a Cianciana, ma la sua ultima esposizione è stata ospitata presso “Espace Punz’Art” in Belgio. Marta invece arriva dal nord Italia, prima di frequentare il vivace ambiente multiculturale di Cianciana, viveva a Rovigo, in Veneto: lavora in campo educativo, ama scrivere e sperimentare la cucina nelle sue varie forme come veicolo di lingua, cultura, tradizioni e relazioni umane. Anche Dave è inglese, illustratore e grafico originario di Manchester, ha incrociato Cianciana sulla via di ritorno dall’Asia all’Europa. Le sue esperienze artistiche spaziano dalla street-art alla realizzazione di lavori su carta con l’uso di inchiostri, penne e matite. E poi c’è Clairette, il viaggio è la sua grande passione, insieme all’amore per la natura e le piante. È nata in Francia e al momento si occupa di coltivazione biologica e, più in generale, di nuove pratiche agricole da abbinare a programmi di sviluppo sostenibile.

Articolo di Epifania Lo Presti per www.magaze.it

One thought on “Passareddu Artist Residence: l’artista Alfonso Leto inaugura “Mostra da campo”

  1. ¡Es un lugar maravilloso me encanto nunca visto por que de tarde tiene su encanto y por la noche la luna y las estrella que los acompañan un saludo afectuoso para los organizadores…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.