Settimana Santa 2015: Cianciana ai piedi della Croce
Settimana Santa 2015: Cianciana ai piedi della Croce

 

Settimana Santa 2014

Si rinnova l’appuntamento con la sacra rappresentazione della Passione di Cristo a cura dell’Associazione Settimana Santa che, diretta da Gerlando D’Angelo, si appresta a far rivivere le ultime ore di Gesù e si prepara a trasformare la cittadina ciancianese nei luoghi in cui tutto si compì.

Fedeli, visitatori e turisti arriveranno a Cianciana da ogni parte del mondo, per assistere ai riti della Settimana Santa, quando tutto il paese si trasformerà in una rappresentazione sacra e tradizionale che ha radici nei secoli. Si fermerà l’intera popolazione perchè non c’è famiglia che non abbia impegnato un proprio componente nella manifestazione che conta circa 150 personaggi viventi.

Mercoledi 1 Aprile, il preludio e sfilata di sera lungo il corso principale con la voce fuori campo che racconta di ogni singolo personaggio, con un libretto frutto di una ricerca storica. Giovedì 2 Aprile, lo spettacolo sarà essenziale nei testi: ultima cena con il Cristo in una coinvolgente celebrazione eucaristica. A seguire sinedrio, pretorio, Erode, la tentazione del Cristo, la flagellazione. Venerdi 3 Aprile, la condanna e Via Crucis fino al Calvario con tante persone coinvolte, moltissimi bambini, tanti giovani attori, in uno scenario che ricorda il Golgota, con la crocifissione vivente di Gesù e dei due ladroni su croci di legno.

A curare la drammaturgia con i testi biblici è stato Mario Cammarata, regista e ricercatore delle tradizioni religiose.

Per questa edizione, più che in passato, vi sono state elle difficoltà finanziarie che sono state superate grazie al cuore dei ciancianesi residenti e di quelli emigrati, che hanno a cuore che le nostre antiche tradizioni popolari e religiose non si perdano.

La Via Crucis Vivente sarà ripresa da diverse tv private e mandata in onda in tutto il mondo.

Trailer Settimana Santa 2015

Attori della rappresentazione Settimana Santa 2015

PERSONAGGI: Liborio Curaba, Carolina Cicchirillo, Teresa Fidanza, Lina Lo Monaco, Elisa Caltagirone, Giuseppe Montalbano, Franco Martorana, Daniel Boas.

SACERDOTI: Piero Raffa, Franco Ciraolo, Alfonso Di Maria, Pietro Bondì, Fabio Albanese, Domenico D’angelo, Giuseppe Gagliano, Calogero La Corte, Vincenzo Paci, Franco Cicchirillo, Franco Mulè, Alfonso Setticasi, Gino Caruso, Vincenzo La Corte.

APOSTOLI: Gino Pace, Davide Perconti, Gigi Loria, Gabriele Arcuri, Domenico Tamburello, Salvatore Perconti, Savio Martorana, Davide Virzì, Antonio Lo Monaco, Giuseppe Diecidue, Alfonso Salamone, Boas Daniel, Francesco Alfano, Sabrina Taglialavore, Alina Cammisano, Luca Montalbano, Maurizio Termini, Antonino Savarino, Claudio Mirasola, Calogero La Corte, Francesco Campisi, Giuseppe Attilio D’Angelo.

PIE DONNE: Teresa Fidanza, Rosalia Castellano, Giovanna Amato, Clara Messina, Sabrina Taglialavore, Angela Carubia, Giusy Perrone, Lucia Riggio, Maria Cocolinette Giannetto, Anna Maria Francianore, Irene Greco, Antonella Martorana, Maria Concetta Cirrincione, Stefania Cirrincione, Rossana Manzullo, Antonella Grassadonia, Annamaria Carubia, Anna Rita Di Rosa.

BAMBINI/BAMBINE: Alessia Caruso, Aurora Ferraro, Ornella Montalbano, Giorgia Montalbano, Gino Carubia, Serana Milioto, Simona Arcuri, Chiara D’Angelo, Simone Pulizzi, Tommaso Pace, Sofia Mule, Giorgia La Corte, Giulia Ferraro, Aurora D’Angelo, Valentina Cucuzzella, Loredana Cucuzzella, Sofia Boas, Emanuel Franciamore, Salvatore Savarino, Francesco Savarino, Emma Mule, Francesca Carubia, Melissa Ferraro, Emili Di Prazza, Marta Panepinto, Anna Rita Ferraro, Giada Ferraro, Letizia Virzì, Aurora Ferraro, Elisa Musso.

SOLDATI ROMANI: Di Frisco Salvatore, Fortunato Matteo, Bosciglio Domenico, Loria Gigi, Giuseppe Passafiume, Giacobbe Mazouz, Gaetano Passafiume, Silvio Filocco, Roberto Mangione, Giuseppe Castellano, Davide Cimino, Vincenzo Basile, Giuseppe Panepinto, Paris Di Prazza, Vincenzo Felice Fratello, Luigi Cicero, Giuseppe Costanza, Luca Carubia, Antonio Di Maria, Vito Cicchirillo, Giacinto Alba, Ivan Virzì, Salvatore Spoto, Filippo Tommasino, Federico Pace, Salvatore Ferlisi, Alfonso Basile, Mario Mirasola.

COLLABORATORI: Mariangela Di Fratello, Giuseppe Di Maria, Antonio Caruso, Salvatore Martorana, Chiara D’Angelo, Ingravidi Vincenzo, Marika Sciurba, Maria Traina, Ciro Tornatore, Salvatore Coniglio, Domenico Contissa, Domenico D’Angelo, Franco Bondì, Mario Caramazza, Gaetano Pulizzi, Ignazio Ciraolo, Luigi Gagliano.

REGISTA: Mario Cammarata.

Un po’ di storia…

L’origine di questa rappresentazione a Cianciana risale al 1870, quando, per quaranta giorni, da quaresima a Pasqua, tutti gli anni fino al 1940 si rappresentava in luoghi chiusi il Mortorio di Cristo dell’Orioles. Il Mortorio veniva eseguito in luoghi chiusi, era una rappresentazione teatrale. Dopo il 1940 venne meno la rappresentazione del Mortorio e, durante la Settimana Santa, avevano luogo soltanto le processioni.

Nel 1968 si riprese la rappresentazione del Mortorio, ma venne subito modificata trasferendosi dai luoghi chiusi, all’aperto, nelle strade e modificandone le modalità di svolgimento. Inizialmente fu realizzata soltanto la scena della condanna di Pilato, il venerdì, mentre il giovedì, si svolgeva la processione dell’Ecce Homo.

Dal 1970 in poi invece si rappresentarono altre scene che furono distribuite nei giorni del giovedì e venerdì santo. Le celebrazioni della Settimana Santa, a partire dalla Domenica delle Palme fino alla domenica di Pasqua, sono uno dei momenti dell’anno più sentiti e vissuti. La Via Crucis vivente è una forma che si è sviluppata a partire dalla seconda metà del secolo scorso, assimilabile comunque al Mortorio, in cui vi è l’uso di rappresentare questo pio esercizio con la partecipazione di attori che recitano.

Approfondisci con: “LA SETTIMANA SANTA A CIANCIANA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.