SP31, tecnici provinciali dicono no alla riapertura: “non sarebbe sicura per gli automobilisti”
SP31, tecnici provinciali dicono no alla riapertura: “non sarebbe sicura per gli automobilisti”

SP31 Cianciana - Cattolica Eraclea

Sembrava dovesse avvenire in tempi rapidi la riapertura della SP31 Cianciana-Cattolica Eraclea e invece non sarà così perché non vi sarebbero le condizioni di sicurezza per gli automobilisti che aspettano la sua riutilizzazione da anni. Il provvedimento è venuto fuori da un vertice che si è tenuto al Comune di Cianciana quando i dirigenti dell’ufficio tecnico della Provincia Regionale di Agrigento, alla presenza del sindaco Santo Alfano, hanno detto no alla percorribilità della strada che non sarebbe sicura per gli automobilisti.

I cittadini dei due centri speravano tanto perché la riapertura della SP31 avrebbe eliminato i disagi dei viaggiatori che durano da cinque anni. Qualche automobilista si è avventurato sulla strada a proprio rischio, ma l’ufficio tecnico provinciale ha deciso che l’ingresso alla strada a Cattolica Eraclea Cianciana, sarà bloccato da due montagne di terra messa trasversalmente alla strada.

Sull’arteria servono ancora degli interventi di riparazione che difficilmente verranno realizzate a breve scadenza, con l’attuale soppressione delle Province Regionali.

Il prossimo 22 luglio, nei locali dell’Ufficio Gare della Provincia Regionale di Agrigento, in via Acrone, sarà celebrata la gara di appalto per i lavori di manutenzione straordinaria ed urgente su alcuni tratti della strada provinciale n. 31 che collega il comune di Cianciana a Cattolica Eraclea e alla limitrofa zona costiera.

In questi giorni su disposizione del Commissario Benito Infurnari, i tecnici del Settore Infrastrutture Stradali, hanno effettuato un sopralluogo sulla strada provinciale. Presenti, oltre ai tecnici del Settore, alcuni operai forestali, il sindaco di Cianciana Santo Alfano ed il vice sindaco di Cattolica. I tecnici della Provincia hanno ribadito l’impossibilità, allo stato attuale, di riaprire alla circolazione veicolare la provinciale in quanto richiede forti interventi di manutenzione.

Questi lavori, il cui costo è stimato in 410 mila euro, sono il primo passo che dovrebbe portare verso la riapertura della SP31. La possibilità di riaprire il collegamento tra Cianciana e Cattolica Eraclea dipenderà in primo luogo dall’eliminazione della recente frana abbattutasi su un tratto della provinciale e poi si potrà valutare su una eventuale transitabilità veicolare.

Il completamento dei lavori, però, dipenderà dal finanziamento del progetto esecutivo elaborato dal settore, inviato da tempo alla Regione Sicilia per la relativa copertura di spesa che ammonta ad oltre un milione di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.