Un brutto Cianciana batte il Castellammare

cianciana-castellammare 09-10Reduce dalla sconfitta esterna nel derby con il Ribera, il Cianciana vuole tornare alla vittoria. Avversario di turno il Castellammare. La squadra di Raimondo Filippazzo deve fare a meno ancora una volta del bomber Alfano, così il tecnico empedoclino affida il peso dell’attacco al giovanissimo Calogero Pagano, supportato da Caruana e Capitano. A centrocampo Manazza, Chiara e Fabio Ceroni fanno da schermo alla difesa formata da Cusumano e Valentino Ceroni centralmente e Curella e Lo Bue sulle fasce. In porta Quinones preferito a Pullara. La partita è noiosa e senza particolari emozioni frutto di due squadre che non hanno idee e che non riescono a fare gioco, sicuramente anche per colpa delle condizioni del terreno di gioco reso pesante e pieno di pozzanghere dalla pioggia. Sul finire del primo tempo il Castellammare resta in dieci per espulsione di un suo giocatore reo di aver rifilato una gomitata a Manazza. Il primo tiro di tutta la partita si registra al 65′, ad opera degli ospiti, ma la palla finisce molto alta. Al 69′ arriva anche il primo tiro per il Cianciana ed è proprio al primo tiro che i biancoverdi passano in vantaggio: Caruana va via sulla sinistra, alza la testa e va a pescare con un bellissimo cross Curella in area di rigore che di testa appoggia in rete. Il gol del raddoppio arriva pochi minuti dopo con Caruana che chiude una bella triangolazione con Pagano indirizzando il pallone nell’angolino più lontano, palla sul palo e poi in rete. Poco dopo, Caruana ancora scatenato, lascia partire un gran tiro da fuori area che si stampa sulla traversa. Poi niente più, solo falli, errori e tanta confusione. Squadra che fatica a creare occasioni da rete e a tessere gioco in mezzo al campo. Bene Valentino Ceroni, attento per tutta la partita, non sbaglia praticamente nulla e dà solidità al reparto arretrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.