Un gruppo di personaggi e personalità del mondo dello spettacolo, dello sport e dell’economia, provenienti dall’Inghilterra, sono stati ricevuti al palazzo comunale dal sindaco Santo Alfano e da alcuni amministratori comunali nella giornata di sabato 17 febbraio. Lo scopo della visita e del breve soggiorno degli inglesi è quello di conoscere Cianciana, la sua popolazione, la vita quotidiana, le tradizioni e l’accoglienza della gente al fine di poter tornare per le vacanze estive o per stabilirsi definitivamente o per diversi mesi l’anno nella cittadina dello zolfo.

Attualmente sono ben 190 le famiglie straniere, provenienti da ben 18 paesi del mondo, che risiedono più o meno stabilmente a Cianciana. Il fenomeno è stato spiegato nei giorni scorsi dal sindaco di Cianciana ai microfoni di diverse tv nazionali con il fatto che gli stranieri scelgono la cittadina per la tranquillità, per il costo basso delle abitazioni, per l’accoglienza della gente e per la disponibilità dell’amministrazione civica che semplifica la burocrazia.

La delegazione inglese, in città sino a martedì, è composta da attori, musicisti, medici, sportivi, rappresentanti di commercio. C’è perfino Anthony Hamilton, padre del campione del mondo di automobilismo di Formula 1 Lewis. A fare da gancio per portare tanti inglesi in visita a Cianciana è stato Felice Gibilaro, un ciancianese, emigrato da anni in Gran Bretagna.

Del gruppo di inglesi, che arriva dall’area metropolitana di Londra, da Hertfordshire, una trentina di chilometri a nord della capitale, fanno parte, oltre al Gibilaro, Jack Wood (attore in diverse telenovele), Ricky Wilde (musicista e cantante, al secondo posto nella hit parade discografica inglese), Oliver Spencer (pugile, ex campione europeo ed oggi commentatore di Sky), Paul Tanner (responsabile della Wolkswagen in Inghilterra), Mauro Buraglio (medico milanese, da 35 anni oltre Manica), John Hamshire (operatore di commercio) e Anthony Hamilton (il genitore del pilota di F1 Lewis Hamilton).

Fanno footing per le strade, vanno in palestra, visitano la cittadina, si fermano a parlare con i ciancinesi, con Buraglio e Gibilaro da interpreti, entusiasti del clima, visitano qualche casa possibilmente da abitare d’estate. Accoglienza festosa e laute cene a base di prodotti tipici locali in ristoranti e pizzerie.

Gruppo di inglesi a Cianciana

Gruppo di inglesi a Cianciana

Fonte articolo Ripost.it
Foto di Agostino D’Ascoli

One Comment

  • Robert

    Can someone write down the proper pronunciation of Cianciana, phonetically? My maternal and paternal grandparents are from there. Many thanks. Robert Moscato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.