Fanfara dei bersaglieri a Cianciana per ricordare il tenente Gaetano Camizzi


Domenica 12 gennaio, Cianciana ha voluto ricordare un suo figlio caduto in Friuli nel corso della Prima Guerra Mondiale. Organizzata dall’Associazione Nazionale Bersaglieri di Agrigento e dal comune di Cianciana, si è svolta una giornata commemorativa per ricordare il tenente dei bersaglieri Gaetano Camizzi, a cui è intitolata la sezione provinciale di Agrigento.

Il tenente Gaetano Camizzi, figlio di Nicolò, nacque il 31 luglio del 1893 a Cianciana, cadde sul fronte il 12 ottobre del 1916 alla testa dei suoi bersaglieri nell’assalto alla vetta del Monte Veliki Kribak, sul Carso goriziano. E’ insignito della medaglia d’argento al valor militare alla memoria. La famiglia Camizzi perse il secondo figlio, il 9 dicembre sempre del 1916, quando sul fronte di guerra morì il secondogenito Domenico.

La mattinata si è aperta con l’omaggio al Monumento ai Caduti a cura del presidente regionale dell’Anb Salvatore Aurelio Tosto, di quello provinciale Andrea de Castro, del sindaco Francesco Martorana e del comandante della locale stazione dei carabinieri Massimo Zambone ed il comandante della polizia locale Salvatore Campisi.

Successivamente, mentre la fanfara della sezione Anb di Caltanissetta ha intrattenuto i presenti esibendosi in un applauditissimo concerto, Tosto, De Castro, una delegazione di associati, il comandante dei carabinieri ed i pronipoti del ten. Camizzi si sono recati al cimitero per deporre un omaggio floreale alla tomba del Caduto. La mattinata si è conclusa con la celebrazione della Santa Messa da parte dell’arciprete don Emanuele Casola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sedici + 16 =