Sagra del raccolto di Cianciana: grande successo e boom di presenze



Trentacinquemila presenze in cinque giorni, affari e contatti importanti per gli espositori, un’amministrazione comunale che gongola per un successo che ci si aspettava ma non forse con questi numeri.

La prima Sagra del raccolto dei grani antichi, cereali e legumi ha fatto registrare un successo senza precedenti da queste parti a conferma che avere puntato decisi sui cereali in generale, è stato azzeccato.

“E’ stato straordinario vedere tanta gente dalle nostre parti – dice il sindaco Martorana – la dimostrazione che siamo in tempo a tornare a lavorare la terra come una volta, per portare nelle tavole del Belpaese, ma non solo, tutta roba genuina, cibo salutare”.

“E’ stato un turbillon di emozioni – dice l’assessore Francesco Alfano – quante soddisfazioni nel vedere le nostre piazze e le nostre vie stipate di persone che sono arrivate da ogni angolo della Sicilia. Un’esperienza straordinaria, unica, non vedevo Cianciana così viva da tempo. Quella dei grani antichi e dei cereali in generale è una scommessa della nostra amministrazione e, siamo certi di poterla vincere”.

“Pensiamo già al prossimo anno – fa eco l’assessore Liborio Curaba – sono state le stesse aziende presenti a chiedercelo, segno che la Sagra ha raggiunto gli obiettivi che si è prefissata”.

Tra degustazioni, esposizioni, convegni, workshop e Masterclass, sono stati cinque giorni intensi. Non era facile andare avanti per cinque giorni tirati sempre sugli stessi temi, ma la forza di volontà dell’amministrazione comunale è stata così notevole che questo evento non ha mai avuto degli spazi vuoti. Con musica e cabaret si è riusciti a regalare alla gente, giovani e meno giovani, cinque serate estive come si deve.

Articolo di lasicilia.it

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità / i contenuti contrassegnati come “Google Youtube” utilizzano cookie che tu hai scelto di mantenere disattivati. Per visualizzare questi contenuti o utilizzare queste funzionalità, si prega di attivare i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

cinque × tre =